Secondo una analisi di NewsCred il 46% degli utenti online afferma che il primo impatto con i siti aziendali è uno dei criteri per determinare la credibilità di un’azienda.

Mentre uno studio di Neilsen ci dice che il 45% delle aziende USA e UK non ha un sito internet aziendale e che solo il 6% di esse ha un sito web aziendale ottimizzato per la visualizzazione su dispositivi mobili quali smartphone e tablet.

Se la situazione in USA e UK è quella sopra descritta, in Italia non sarà sicuramente migliore dato lo scarso livello di digitalizzazione che regna tra le piccole e medie imprese, che sì si stanno adattando ma troppo lentamente rispetto all’evoluzione digitale che stiamo vivendo.

Con l’avvento dei social network, Facebook su tutti, non è raro sentire imprenditori affermare che il sito web aziendale è cosa ormai d’altri tempi e che in questa era, dove tutto è basato sulla condivisione sui social, è ormai diventato solamente un costo che non produce nessun risultato.

Qual’è lo scopo dei siti aziendali?

Questa: “Qual’è lo scopo dei siti aziendali?” è la domanda implicita che nessun imprenditore realmente si pone, o meglio si pone ma la risposta che viene data non contempla un ragionamento di base, una strategia per raggiungere lo scopo.

E’ ovvio che l’obiettivo del sito aziendale è generare contatti per la tua azienda o vendere i servizi aziendali, questa è la risposta implicita alla domanda.

Sono pochissimi gli imprenditori che avranno avuto la lungimiranza e l’umiltà di fare un passo indietro e dire:

“Come posso pretendere che il mio sito web generi contatti senza una strategia, senza un piano di azione che mi permetta di promuovermi online?”

E’ questa la domanda corretta che un professionista o imprenditore deve porsi, ma va posta prima di iniziare un qualsiasi percorso online, ammesso che si voglia ottenere uno straccio di risultato dal proprio sito web aziendale.

Se è difficile trovare un professionista o imprenditore che con umiltà cerca di ragionare in questo modo è molto facile trovare professionisti ed imprenditori che affidano la creazione del loro sito aziendale all’ ”Amico che si occupa di web” o all’azienda che gli fornisce il software per compilare i preventivi o buste paga, pensando in modo errato che: “Ma si intanto sempre di lavoro al computer si tratta, saranno competenti anche per realizzare un sito aziendale e poi costano poco!”.

Per sfatare questo mito ti indichiamo il percorso per costruire un sito web aziendale che abbia una lontana parvenza semi professionale in modo completamente autonomo. Ti diremo nel dettaglio cosa devi fare in modo che alla fine di questo articolo anche tu possa realizzarne uno, sempre se sarai ancora di questa idea.

Come creare un sito aziendale con WordPress

Prima di tutto per creare un sito aziendale devi scegliere una piattaforma software che ti permette di gestire pagine e contenuti in autonomia, nel gergo si chiama CMS (Content Management System), la più usata e flessibile è WordPress, è gratuita, è utilizzata su larga scala ed è molto facile reperire documentazione, plugin, assistenza o consigli gratuiti sui forum. WordPress ti permette di creare il tuo sito web aziendale senza essere un programmatore o un web-designer. Non devi studiare nessun linguaggio di programmazione, tutti possono farlo, almeno così dicono in giro.

Hosting sito web

Una volta scelto lo strumento per realizzare il tuo sito internet aziendale bisogna individuare un fornitore di servizi hosting dove installare WordPress, registrare il dominio del tuo nuovo sito web e creare le tue caselle di posta elettronica.

Devi verificare che il servizio di hosting che vai da acquistare supporti PHP e MySQL, ti suggerisco due, tra i mille, fornitori di questo servizio nel link qui sotto:

http://www.register.it/website/build-site-starter.html

https://www.siteground.com/wordpress-hosting.htm

Installare WordPress

La procedura per installare WordPress occupa circa 5 minuti ed i servizi di hosting che ti abbiamo citato sopra ti danno la possibilità, pagando qualche euro in più, di installare WordPress attraverso una loro procedura di installazione veloce. Questa è la scelta migliore per risparmiare tempo se non hai nessuna competenza tecnica. Fanno tutto loro.

Il tema del sito aziendale

Il tema del sito internet aziendale non è altro che la vesta grafica con la quale viene presentato all’utente il tuo sito web, all’installazione viene impostato il tema di default “Twenty Fifteen” che è un po’ scarno ed anonimo.

Ovviamente l’ecosistema WordPress mette a disposizione tantissimi temi più o meno curati da scaricare ed installare (sia gratuitamente che a pagamento). Se proprio vuoi fare le cose per bene puoi acquistare un tema con tutta una serie di opzioni che ti lasciano la possibilità di personalizzare il tuo sito aziendale, in questo modo puoi aggiungere il tuo logo, cambiare a piacimento i colori del tema, ecc.

Questo indicato nel link sotto è un buon sito che mette a disposizione temi adatti a quello che devi fare:

http://themeforest.net/category/wordpress

Ti consigliamo di scegliere un tema con queste caratteristiche:

  • sia compatibile con l’ultima versione di WordPress
  • abbia una layout responsive
  • abbia un pannello di amministrazione per impostare il tuo logo, ecc..
  • sia SEO-friendly, cioè offra la possibilità di gestire i meta tag delle pagine html per ottimizzare le pagine del tuo sito per l’indicizzazione sui motori di ricerca

Creazione delle pagine del sito aziendale

Abbiamo quasi finito, ora che hai un sito web aziendale online con un tema decente e personalizzato non ti resta che creare le pagine del sito stesso, se non sai che pagine creare puoi sempre copiare da un tuo competitor la struttura del sito (come fanno in tanti), in linea di massima avrai la seguente alberatura:

  • Home: inserisci qualche foto evocativa con i plus valori della tua azienda
  • Chi siamo: racconta da quanti anni la tua azienda è sul mercato e come siete bravi e forti
  • Prodotti/ Servizi: descrivi quanto sono belli i vostri prodotti/ servizi e perchè non rivolgersi alla concorrenza
    • servizio a
    • servizio b
    • servizio x
  • Dove siamo: indirizzo con cartina di google map
  • Contatti: la tua email oppure se sei cintura nera di WordPress modulo per contattarti

La morte del tuo sito web aziendale

Siti aziendali utiliOttimo sei on-line! Hai speso qualche centinaia di euro, ti sei arrangiato con le tue sole forze ed hai un sito che rispetta i tuoi canoni estetici, per quanto riguarda la funzionalità ci affidiamo allo sviluppatore ignoto che ha creato il tuo tema pagato circa 60 $, per quanto riguarda la strategia per acquisire clienti facciamo senza, per magia ipotizziamo che arriveranno dei contatti direttamente dal sito.

Guarda, non vogliamo girare troppo il dito nella piaga, ma pensi veramente si possano maturare le competenze per realizzare un sito aziendale leggendo frettolosamente qualche guida su internet?

Pensi veramente che chiunque abbia a che fare con il computer possa crearti un sito web che porti qualche risultato (ammesso che si voglia raggiungere qualche obiettivo)?

Dai non scherziamo.

Se non hai ancora capito di aver investito i tuoi soldi e soprattutto il tuo tempo non dando il massimo che potevi ricevere, ti ricordiamo nuovamente quale dovrebbe essere l’obiettivo del tuo sito aziendale:

“Generare nuovi contatti ed aumentare il fatturato del tuo business.”

ora ti esplicitiamo due punti che ci stanno molto a cuore e forse ti sono sfuggiti.

Che strategia stai utilizzando per acquisire nuovi contatti con il tuo sito internet aziendale?

Penso che ormai il concetto sia passato, è la tua strategia di markeing che ti dirà da quali elementi e sezioni sarà composto il tuo sito internet aziendale e non il contrario.

In base al target di clienti che vuoi trovare dovrai studiare la strategia che più si adatta alla tua nicchia per raggiungerli.

Ovviamente la strategia iniziale che devi studiare avrà un solo ed unico scopo, quello di raggiungere potenziali clienti. Stiamo parlando di persone reali che devono e vogliono compare i tuoi prodotti o servizi non di gente nel mucchio.

Per esempio se la tua azienda si occupa della realizzazione e manutenzione di giardini a Roma dovrai intercettare le persone che hanno appena comprato casa e devono creare un nuovo giardino o chi ha già una casa ed è in cerca di un manutentore di giardini. Capisco che quello che ti ho appena detto è ovvio ed ora ti chiederai: “Come faccio a trovare queste persone?”.

La risposta alla tua domanda è questa:

“Sono le persone che devono trovare la tua azienda online e non la tua azienda che li deve cercare.”

Ti indichiamo due tecniche che puoi utilizzare per raggiungere questo obiettivo:

  • posizionare il tuo sito web sui motori di ricerca per determinate parole chiave che hanno un volume di ricerca mensile, qualsiasi volume di ricerca purchè maggiore di zero,
  • creare campagne pubblicitarie via Google Adwords o Facebook Ads per indirizzare utenti di particolare nicchie sulla landing page del tuo sito aziendale in modo da acquisire il loro contatto.

Questi sono solo due metodi tra tanti e purtroppo per applicarli non esiste una ricetta precisa, bisogna applicare una strategia, misurare i risultati e con numeri alla mano capire se quella è la strada migliore da seguire o ripiegare su un’altra metodologia. Diciamo che bisogna spesso schiantarsi parecchie volte prima di trovare la strada migliore, cioè quella che ti porta un costo di acquisizione del contatto che rientra nel budget prefissato dalla tua azienda.

Apri anche tu un’azienda che crea siti internet!

Se tutto fosse realmente così semplice come amici o guide che ti fanno imparare velocemente non pensi che anche tu potresti aggiungere qualche codice Ateco alla tua attività e creare qualche sito web in modo da allargare il tuo business (operazione sbagliatissima)? Leggendo questo articolo spero che tu abbia maturato la convinzione che questo è impossibile e senza affidarsi a professionisti i tuoi soldi sono letteralmente investiti male.

Purtroppo, soprattutto in Italia, è difficile trovare imprenditori che sappiano valutare se un fornitore di servizi web sia o meno valido per la propria azienda.

Gli obblighi del web per i siti aziendali

Oltre a tutti gli elementi forniti in questo articolo, il tuo sito internet aziendale ha degli obblighi online da rispettare.

Secodo L’art. 2250 del Codice Civile, modificato dall’art. 42, L. 88/2009 i dati da pubblicare nel tuo sito aziendale sono: ragione sociale, sede legale, Codice Fiscale e Partita IVA, posta elettronica certificata (PEC), Ufficio del Registro dove si è iscritti, numero Repertorio economico amministrativo (Rea), capitale in bilancio (società di capitali), l’eventuale liquidazione in seguito a scioglimento, eventuale stato di società con unico socio (Spa e Srl unipersonali), società o ente alla cui attività di direzione e di coordinamento la società è soggetta (art. 2497-bis c.c.).

Privacy utenti web

La legge impone la riservatezza dei dati sensibili degli utenti lasciati sul sito aziendale: quando vengano richiesti per iscriversi ad una newsletter o per contattare l’azienda è necessario richiedere un consenso informato, espresso solo dopo la lettura dell’informativa sulla tutela della privacy.  In caso di mancata indicazione dell’informativa sono previste per il responsabile del trattamento sanzioni tra 6.000 e 36.000 euro (art. 161, D.Lgs. 196/2003).

Anche sessioni telefoniche e accessi online vanno protetti da uso indesiderato, fraudolento o accidentale, e si impone la notifica dell’eventuale uso di cookies che memorizzano i dati di navigazione ricostruendo usi e abitudini online. Ciò è frutto di due recenti decreti legislativi in vigore da giugno 2012: il D.Lgs. 28.5.2012, n. 69 e il D.Lgs. 28.5.2012, n. 70.

Ovviamente queste normative vengono aggiornate con il passare degli anni ed è importante adeguare il proprio sito web a tutti gli adempimenti.

Siti aziendali: conclusioni

In questo articolo ti abbiamo illustrato qual’è la scorciatoia per creare il tuo sito aziendale in modo autonomo.

Nel web esistono tantissimi corsi/ tutorial, chiamali come vuoi, gratuiti o a pagamento che ti illustrano nel modo più chiaro e dettagliato possibile come svolgere tutte le operazioni del caso.

Noi vogliamo semplicemente sottolineare l’importanza dello studio della strategia per l’acquisizione di nuovi clienti online, che va al di là dello strumento usato per creare il sito.

Nel web ci sono bellissimi corsi/ tutorial che ti sveleranno anche il segreto per acquisire 10 nuovi clienti al giorno attraverso il tuo sito spendendo 5 € al giorno in pubblicità su Facebook, dopo aver letto l’intero articolo ti sarai reso conto che non esiste una ricetta precisa per ottenere dei risultati quando si parla di web marketing, con questo non vogliamo dire che quello che trovi online e nelle libbrerie è incorretto o una truffa, ma per ottenere dei risultati concreti servono una serie di competenze che si maturano attraverso una formazione continua e l’esperienza sul campo.

Ora hai tutti gli elementi per valutare se prendere la scorciatoia oppure investire seriamente nel tuo sito web aziendale scegliendo un partner affidabile.

Vuoi conoscere come realizzare un sito web che genera veramente contatti per la tua azienda?

Compila il form contatti qui sotto!


CONTATTACI